Q&A s.r.l. ottiene la certificazione ISO 9001 e ISO 14001 per i servizi sulla sicurezza degli alimenti

In occasione delle ultime verifiche di sorveglianza, eseguite dall’ente di certificazione Bureau Veritas, Q&A s.r.l. ha ottenuto l’estensione alla consulenza e alla formazione sulla sicurezza degli alimenti del campo di applicazione dei certificati ISO 9001 e ISO 14001.

Gli operatori del settore alimentare possono quindi rivolgersi con piena fiducia alla società di professionisti biologi Q&A s.r.l., per i servizi riguardanti la sicurezza degli alimenti.

La certificazione ISO 9001 e ISO 14001 dei servizi di consulenza e formazione, l’uso esclusivo di professionisti biologi e l’assicurazione per la responsabilità civile differenziano Q&A s.r.l. da molti altri soggetti presenti sul mercato, tra i quali non pochi si occupano di sicurezza degli alimenti in modo abusivo.

Profilpannozzo E. s.r.l. ottiene l’iscrizione al Servizio Tecnico Centrale per la lavorazione del legno per uso strutturale

Profilpannozzo E. s.r.l. ha ottenuto (con la collaborazione di Q&A s.r.l.) l’iscrizione al Servizio Tecnico Centrale, in conformità alle Norme Tecniche per le Costruzioni, per la lavorazione di elementi in legno massiccio e lamellare ad uso strutturale.

Gli elementi in legno massiccio e lamellare lavorati presso lo stabilimento di Profilpannozzo E. s.r.l. a Fondi (Latina) possono essere utilizzati per la realizzazione di solai, tettoie ed altre strutture portanti conformi alle normative nazionali e comunitarie sulle costruzioni.

Q&A s.r.l. si congratula con i titolari e con tutto il personale dell’azienda per l’importante traguardo raggiunto.

Seminario introduttivo alla Versione 7 del BRC Global Standard for Food Safety

La Versione 7 del BRC Global Standard for Food Safety è stata pubblicata nel mese di gennaio 2015 ed è entrata in vigore il 1 luglio.

La versione più recente di BRC Global Standard for Food Safety ha in particolare l’obiettivo di promuovere sistemi che riducono il rischio di frodi e incrementare la trasparenza e la rintracciabilità nella catena della fornitura. Viene data maggiore importanza agli aspetti che causano più spesso episodi di richiamo e ritiro, come l’etichettatura e l’imballaggio.

Per promuovere la diffusione della certificazione secondo il BRC Global Standard for Food Safety Issue 7, che viene richiesta ai propri fornitori da molte delle più importanti aziende della grande distribuzione, Q&A s.r.l. organizza un seminario introduttivo, il 16 luglio 2015 a Fondi (Latina), presso la sede di Spin Lazio s.r.l..

Scarica:
programma-seminario-brc-ed1 (.DOCX)
scheda d’iscrizione seminario brc ed. 1 (.DOCX)

Indicazione allergeni nei menù: pubblicata nota ministeriale

In data 6 febbraio 2015 il Ministero della Salute ha pubblicato una nota di chiarimento relativa alle “indicazioni sulla presenza di allergeni negli alimenti forniti dalle collettività (Regolamento UE 1169/2011)”.

Si ricorda che il regolamento (UE) n. 1169/2011 prevede, ai sensi dell’art. 44 , paragrafo 2, che gli Stati membri possano adottare disposizioni nazionali sui mezzi ritenuti più idonei attraverso i quali fornire indicazioni sugli allergeni contenuti negli alimenti offerti in vendita al consumatore finale o alle collettività, senza imballaggio, imballati sui luoghi di vendita su richiesta del consumatore o preimballati per la vendita diretta.

Più in particolare, in relazione alle informazioni sulle sostanze o sui prodotti che provocano allergie o intolleranze, così come elencati nell’allegato II del regolamento (UE) n 1169/2011, qualsiasi operatore che fornisce cibi pronti per il consumo all’interno di una struttura, come ad esempio un ristorante, una mensa, una scuola o un ospedale, o anche attraverso un servizio di catering, o ancora per mezzo di un veicolo o di un supporto fisso o mobile, deve fornire al consumatore finale le informazioni richieste. Leggi tutto

Prestigiosa affermazione della ditta La Costiera con il Limone di Sorrento IGP

Il Limone di Sorrento IGP della ditta La Costiera di Vinaccia Ferdinando, cliente di Q&A s.r.l. ha partecipato con grande successo alla 35° edizione della prestigiosa competizione “Quality Food Awards 2014”, i premi più prestigiosi per i prodotti alimentari e le bevande venduti nelle migliori catene di supermercati del Regno Unito.

Il Limone di Sorrento IGP, fornito dalla ditta La Costiera, da sempre molto apprezzato dal mercato inglese, è da circa due anni il prodotto di punta della catena dei supermercati ASDA, che lo ha classificato come “Extra Special Sorrento Lemons IGP”, ovvero un prodotto “Premium” per le caratteristiche organolettiche, la presenza di olii essenziali, l’alto contenuto di succo e l’assenza di trattamenti chimici post raccolta.

I supermercati ASDA hanno quindi scelto di presentare alla giuria del “Quality Food Awards 2014”, nella categoria Fresh Produce – Fruit, il Limone di Sorrento IGP, preferendolo tra tutti gli altri prodotti del settore ortofrutticolo che distribuiscono.

Questo premio si contraddistingue per l’imparzialità e la solidità del processo di valutazione, nonché per il prezioso feedback che i partecipanti ricevono. Infatti la giuria è composta da esperti provenienti da diversi settori tra cui cuochi, docenti, chef, economisti, fotografi specializzati nel campo alimentare, critici gastronomici, tecnologi alimentari e gruppi regionali esperti nel settore Food: tutti arricchiscono il dibattito con la propria conoscenza ed esperienza.I giudici, inoltre, prendono in considerazione ogni aspetto di ciascun prodotto, come le caratteristiche organolettiche, gli ingredienti e il packaging.

Il Limone di Sorrento IGP presentato da ASDA ha ottenuto il secondo posto nella categoria “Fresh Produce – Fruit”, e ha conseguito il titolo di “Highly Commended”, ovvero “Prodotto altamente raccomandato”.

Q&A s.r.l. si congratula vivamente con il titolare della ditta La Costiera, Ferdinando Vinaccia, e con tutti i suoi collaboratori.