“In un seme. Manuale per piccoli collezionisti di meraviglie”, lunedì 13 settembre la presentazione del libro a Roma

La libreria L’Atracittà e Q&A s.r.l. società tra professionisti presentano, lunedì 13 settembre alle 18:00, il libro di Beti Piotto e Gioia Marchegiani “In un seme. Manuale per piccoli collezionisti di meraviglie”.

L’incontro con le autrici, per adulti e bambini, corredato da una piccola mostra, si svolge sulla terrazza del Villino Orsini, in via Nomentana 16 a Roma. Prenotazione obbligatoria al numero 3388329517 (solo whatsapp o messaggi).

I semi hanno infinite e sorprendenti forme. Sanno spostarsi e adattarsi all’ambiente. Sono l’emblema perfetto della vita: un seme, piccolo o grande, contiene tutto ciė che serve per vivere.

Un nuovo PiNO di Topipittori, scritto da Beti Piotto, agronoma esperta di biodiversità, e illustrato da Gioia Marchegiani, esperta disegnatrice di natura.

“Coltiviamo agricoltura sociale”, aperta la sesta edizione del bando di Confagricoltura

Sostenere il capitale umano incoraggiando e accompagnando lo sviluppo di attività imprenditoriali capaci di coniugare sostenibilità e innovazione. Questo l’obiettivo di “Coltiviamo Agricoltura Sociale”, il bando lanciato da Confagricoltura con Senior – L’Età della Saggezza Onlus e Reale Foundation, in collaborazione con la Rete Fattorie Sociali e l’Università di Roma Tor Vergata, giunto alla sua 6° edizione.

L’iniziativa prende vita da un’analisi attenta dei contesti territoriali di tutto il Paese, attraverso la lettura dei bisogni delle comunità locali, delle famiglie di soggetti che vivono la diversità, ma coinvolge anche anziani, immigrati, detenuti e rifugiati o richiedenti asilo. Al bando possono partecipare imprenditori agricoli e cooperative sociali o associazioni di più soggetti.

Il bando mette in palio tre premi da 40.000 euro ciascuno, a copertura totale dei costi, per altrettanti progetti innovativi di Agricoltura Sociale.

Ai tre progetti migliori sarà poi assegnata una borsa di studio per la frequenza alla 7° edizione del Master di Agricoltura Sociale all’Università di Roma Tor Vergata. La borsa di studio può essere utilizzata dal vincitore o da una persona che lui stesso indicherà, a patto che sia direttamente collegata al progetto o all’organizzazione vincente.

Le proposte devono riguardare una o più delle seguenti aree: l’inserimento socio-lavorativo di persone con disabilità o svantaggiate e di minori in età lavorativa inseriti in progetti di riabilitazione e sostegno sociale; le prestazioni e le attività sociali di servizio per le comunità locali che utilizzino le risorse dell’agricoltura per sviluppare le capacità delle persone; i servizi a supporto delle terapie mediche, psicologiche riabilitative; l’educazione ambientale e alimentare, la salvaguardia della biodiversità, la conoscenza del territorio mediante le fattorie sociali e didattiche. Per la selezione dei vincitori sono previste due fasi distinte: una votazione online e una valutazione di merito.

Tutte le informazioni e i dettagli relativi al bando sono disponibili sul sito www.coltiviamoagricolturasociale.it. Sempre sul sito sarà possibile visionare i progetti presentati e partecipare alla prima selezione esprimendo il proprio voto.

Tutti i 30 progetti che avranno ottenuto il maggior numero di preferenze accederanno alla fase di valutazione della Giuria di Esperti; ai primi tre in graduatoria, solo dopo la valutazione degli esperti, riceveranno 5 punti aggiuntivi che andranno a sommarsi alla valutazione di merito.

La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata al 15 ottobre. I progetti potranno essere votati nei 30 giorni successivi alla presentazione in piattaforma, e i vincitori saranno decretati dalla Giuria entro la fine di dicembre 2021.

Q&A s.r.l. partecipa alla call Living Lab Turismo di Lazio Innova

Il progetto Una rete informale per creare comunità sostenibili e servizi di ospitalità itinerante diffusa per il nuovo viaggiatore smart proposto da una rete di imprese e associazioni di cui fa parte Q&A s.r.l. società tra professionisti, è stato selezionato da Lazio Innova per partecipare al Modulo Obiettivo 2 Sviluppo della Rete per la gestione di un partenariato e di un progetto di rete della call Lab Turismo.

Partecipano con noi al Living Lab Porto di Sperlonga s.r.l., l’Associazione R.O.S.A, il Consorzio Sperlonga Turismo, l’Associazione Onorato II Caetani, Valore Pontino APS, Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere, SEARES s.r.l. e l’Azienda agricola multifunzionale Marta De Filippis.

Ci impegneremo con i nostri partner per sviluppare una proposta di ospitalità innovativa e sostenibile.

Il laboratorio L.I.B.A. ottiene l’estensione dell’accreditamento

Il laboratorio di analisi L.I.B.A. s.a.s., con sede a Fondi (Latina) in via Madonna delle Grazie 213-215, ha ottenuto l’estensione dell’accreditamento alla determinazione del pH e della conducibilità nelle acque destinate al consumo umano e nel terreno.

Queste prove accreditate si aggiungono alla determinazione dei batteri coliformi e degli enterococchi intestinali nelle acque destinate al consumo umano.

Q&A s.r.l. società tra professionisti si congratula con il laboratorio L.I.B.A., che conferma l’impegno nel mettere a disposizione delle aziende attive nel Lazio meridionale servizi affidabili e qualificati.

Webinar “Qualità, sicurezza e sostenibilità nel settore ortofrutticolo”, mercoledì 26 maggio 2021

Mercoledì 26 maggio, dalle ore 18:00 alle ore 19:30, è in programma il webinar “Qualità, sicurezza e sostenibilità nel settore ortofrutticolo”, il quarto incontro del progetto di filiera “Dall’orto alla tavola – Diversificare per migliorare”, finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Lazio. Partecipano al progetto, che ha come capofila la cooperativa agricola La Flacca, aziende del settore ortofrutticolo attive a Fondi e a Sperlonga (Latina).

Ivana Calabrese, consigliere del Settore Alimentare dell’Associazione Italiana Cultura della Qualità, parlerà di sicurezza e sostenibilità nel settore ortofrutticolo.
Massimo Leone, biologo di Q&A srl società tra professionisti, illustrerà i contenuti di un quaderno sulle certificazioni per il settore ortofrutticolo, pubblicato nell’ambito del progetto Dall’orto alla tavola.
Gabriele Muzio, responsabile area tecnica dell’Associazione delle piccole e medie imprese di Torino e provincia, interverrà sulle prospettive per gli imballaggi monouso in plastica, alla luce delle recenti norme nazionali a comunitarie per la riduzione dei rifiuti e la promozione dell’economia circolare.
Concluderà il webinar l’ingegnere Sergio Bini, presidente dell’Associazione Italiana Cultura della Qualità Centro Insulare e docente di Gestione delle risorse umane e del benessere organizzativo presso l’università LUMSA di Roma.

La partecipazione è gratuita, chiedendo le credenziali per l’accesso all’indirizzo infosoci@aicqci.it.