“Dall’Orto Alla Tavola. Diversificare per Migliorare”, si è tenuto a Fondi il secondo incontro per il Progetto di Filiera Organizzata

Si è svolto il 4 dicembre, presso i locali della Soc. Coop. La Flacca a Fondi (Latina), il WorkShop di informazione e formazione sui temi del posizionamento e le potenzialità di mercato dei prodotti ortofrutticoli della provincia di Latina e della piana di Fondi.

Tale attività fa parte del Progetto di filiera Organizzata “Dall’Orto Alla Tavola. Diversificare per migliorare”, finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Lazio, al quale partecipano 13 aziende di produzione, commercializzazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli della piana di Fondi.

Nell’incontro, in cui sono intervenuti il dott. Lorenzo Fanoli e il dott. Massimo Leone della società Q&A, sono stati affrontati i seguenti temi:

• Il quadro generale e la struttura del mercato ortofrutticolo italiano
• L’organizzazione e le dimensioni delle filiere delle frutta e degli ortaggi in Italia
• Il peso e il valore dei prodotti DOP IGP e da agricoltura biologica
• La rappresentatività e le dinamiche delle Organizzazioni dei produttori
• Il posizionamento delle produzioni del Lazio e della provincia di Latina sul mercato nazionale
• Le potenzialità di rilancio dei mercati rionali a Roma

Produzione agricola italiana 2018 (Istat)
Questi gli elementi su cui si è focalizzata la discussione e i principali spunti di riflessione emersi:

• La posizione competitiva della provincia di Latina per le produzioni in serra è significativa e in crescita, sia per volumi di produzione sia per gamma offerta
• La provincia di Latina e l’area di Fondi possono ambire a svolgere una posizione di Leadership sul mercato nazionale
• Il canale di vendita prevalente sul mercato retail è la GDO che è in grado di assorbire grandi quantità di volumi, ma allo stesso tempo comprime i margini dei produttori
• Il dettaglio “tradizionale” mantiene comunque quote di mercato significative, ma è in via di trasformazione e, anche in questo caso, tende a lavorare con margini ridotti
• La componente di servizio, la distribuzione, la logistica, il commercio assorbono oltre il 40% del valore aggiunto della produzione agricola
• I margini di miglioramento maggiori da perseguire riguardano la capacità commerciale e la componente di servizio
• Per quanto riguarda il mercato di sbocco costituito dalla provincia di Roma si possono valutare, tra le altre cose, le potenzialità di rilancio del canale costituito dai mercati rionali in via rinnovamento

Nel grafico in alto, le quote di produzione dei prodotti orticoli (sia in serra che in pieno campo) delle principali Regioni Italiane e della provincia di Latina nel 2018 (fonte: Istat).

Nelle tabelle che seguono, l’andamento delle produzioni ortofrutticole in serra dal 2009 al 2018 delle tre province leader in Italia, e la quota di produzione in serra (% su totale Italia) delle prime cinque province orticole.

(fonte: Istat)